QUESTO NON E’ IL SOLITO ARTICOLO SUI BOTTI: COSA DICE LA SCIENZA E ALCUNI CONSIGLI PRATICI

cani paurosi cosa fare

 

Non vi è nulla di sbagliato nel confortare il vostro cane se ha paura dei botti. 

Molti pensano che consolare il cane quando prova paura contribuisca a renderlo ancora più pauroso. Niente di più sbagliato.
La PAURA è un’EMOZIONE non un comportamento, di conseguenza non può essere rinforzata.

 Nella scienza del comportamento animale solo i comportamenti possono essere rinforzati non le emozioni.

Dopo l’olfatto inoltre, il senso più sviluppato e specializzato del cane e degli animali in genere è sicuramente l’udito; ciò significa che percepiscono suoni e rumori con una intensità 4 volte più grande rispetto a noi. Ogni volta che sentono un botto è come se gli scoppiasse il cuore.

Alcuni consigli pratici che aiuteranno i nostri amici a superare questa notte un po’ “rumorosa”:

  • Consentire al cane di trovarsi un nascondiglio dove si possa sentire più protetto
  • Se cerca la nostra vicinanza consentirglielo, e non abbiate paura di carezzarlo o di dirgli parole dolci, non renderete la sua paura più forte di quello che è già. Voi siete il suo punto di riferimento sicuro ed è normale che cerchi di starvi vicino.
  • Camuffate il rumore dei botti fuori con musiche o Tv ad un volume un po’ più alto in casa.
  • Se possibile, preparate dei premi che il vostro cane considera molto appetitosi (pollo, formaggio o altro) che gli darete ogni qualvolta si verifica un’esplosione. Questa tipologia di premi deve essere usata solo per i rumori forti e non per lavorare su altri tipi di comportamenti. Vogliamo che il cane faccia un’associazione positiva: il rumore preannuncia qualcosa di buono (CONDIZIONAMENTO CLASSICO). Lo stimolo pauroso deve sempre preannunciare il premio, almeno nella fase iniziale di questo tipo di lavoro. Se avete la possibilità di sapere in anticipo giorni e orari in cui  i botti vengono sparati, tenete sempre a disposizione i premi di cui ho parlato sopra e dateglieli ogni qualvolta sente il rumore. Cosa importantissima, il premio va erogato 1/2 secondi dopo l’esposizione allo stimolo pauroso (in questo caso il rumore del botto) e mai contemporaneamente. Come scritto precedentemente, lo stimolo pauroso deve preannunciare qualcosa di buono

Con l’augurio che di anno in anno ci sia più consapevolezza di quanto questa tradizione sia inutile e dannosa per l’ambiente e gli animali di ogni specie compresi gli umani. Mi auguro inoltre, che in un paese tradizionalista come l’Italia si agisca qualche volta in nome della CIVILTÀ e non solo e sempre in nome della TRADIZIONE.

 

Barbara Dimitri (educatore cinofilo)

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.